MUSEO DEL TERRITORIO

museo civico di Santa Maria a Monte "Beata Diana Giuntini"

Committente

Comune di Santa Maria a Monte

Luogo

Santa Maria a Monte, Pisa

Anno

2014

Collaboratori

strutture: ing. Giacomo Passera

impianti: ing. Ettore Ciabatti

computi e grafica: geom. Francesco Pallavicini

 

Il recupero delle unità immobiliari di proprietà comunale, quale sede di spazi museali, espositivi, oltre che a servizi, in continuità e supporto all’area stessa, costituisce il secondo lotto di intervento relativo al progetto generale di Valorizzazione del Centro Storico e Recupero dell’Area della Rocca con destinazione a Parco Archeologico.Il progetto di recupero prevede la realizzazione di spazi destinati alla conservazione ed all’esposizione di documenti e reperti non solamente attinenti con l’area archeologica della Rocca ma più in generale rappresentativi della storia del territorio di Santa Maria a Monte, con la possibilità di servizi integrativi all’attività principale quali biglietteria/reception, shop, punto informativo multimediale, spazi per attività didattiche e culturali.L’intervento ha previsto la demolizione delle parti fatiscenti, il rifacimento dei solai in legno e della copertura, la formazione di opere murarie per una più organica distribuzione dei nuovi spazi anche in funzione dell'abbattimento delle barriere architettoniche, la posa di nuovi finiture, serramenti interni/esterni nonché la creazione dell’impiantistica necessaria per le funzioni previste ivi inclusa una rete multimediale a scopo didattico-museale.Anche per quanto riguarda i materiali e le finiture, saranno adottate soluzioni tali da garantire il pieno inserimento dell’intervento di recupero nel contesto 

dell’edilizia storica circostante. Per un migliore inserimento del fabbricato all'interno del contesto del progetto di valorizzazione della rocca, si prevede di utilizzar,e in alcune porzioni di facciate, murature in mattoni faccia-vista; esse andranno ad identificare singole parti dell'edificio come ad esempio il volume esterno esistente a nord che delimita e conclude la piazzetta di accesso al museo nonché la parte di muro esterno su cui viene addossato l'ascensore; per la parte fino al primo solaio in elevazione si prevede la riqualificazione dell'apertura ad arco esistente ricostruendolo nelle parti mancanti, lasciando l'ascensore di vetro a vista, e per la porzione di muro del secondo livello si prevede una muratura in mattoni faccia-vista con bucature evocanti mandolati tipici della zona.Anche nella parte retrostante a sud si prevede di utilizzare il mattone faccia vista per la zona sottostante il terrazzino esistente e per la costruzione del vano tecnico sul terrazzino stesso in modo da occultare alla vista ogni sorta di macchinario di tipo impiantistico.All'interno il percorso museale avverrà in modo circolare attorno all'atrio, passando al di sotto della scala esistente; al piano superiore nella zona ad est troveranno collocazione i servizi igienici ed un piccolo archivio e si conferma la previsione di destinare la zona ad ovest per la didattica.ministrazione comunale.

Mostra altro

© 2020  by  M A R I O B U O N A M I C I A R C H I T E T T U R A

P. IVA   0 1 5 2 0 4 9 0 5 0 7