AEROPORTO GALILEO GALILEI

ampliamento del terminal passeggeri e del nuovo City Gate

 

 

“Un suono metallico come di atterraggio di aerei, voci di ogni lingua si dispiegano ed è tutto buio; per un instante solo le luci dei parcheggi e poi un susseguirsi di suoni e di immagini e filmati in successione. Un’inaugurazione della nuova ala dell’aeroporto del Galilei a Pisa, la lama sottile bianca visibile anche da grande distanza, sino alla vista degli autisti che percorrono la superstrada. I video e le immagini sequenziali sono come tessuti di raso trasparenti che scivolano sulle pareti e sul tappeto erboso … è come essere in un caleidoscopio di forma quadrata senza un lato … un impatto dirompente ti ammalia e ti avvolge; così fermo immobile, con le valige, ho percorso la rampa su di un prato verde che portava lassù, a toccare il cielo basso su un tappeto di erba ed ho lasciato in quel luogo il mio sguardo al cielo.

Mi sono sdraiato, ed ho visto in alto in cielo sfrecciare aerei ed ho pensato a lungo … al sogno dell’uomo di volare … e lì, in quel luogo incantato e miracoloso della Toscana su di un semplice prato, ho immaginato tutti i volti di coloro che hanno sognato quel momento e tutte le facce di coloro che hanno solcato il cielo, e mi sono trovato immobile, con le braccia aperte la valigia a terra, piangente con la faccia rivolta alle stelle… poi in uno stato di assoluta serenità, sono disceso dalla rampa ed ho percepito in quell’istante che non sarei mai stato più lo stesso, adesso ero pronto, si pronto, a compiere il mio primo viaggio e diventare uno dei milioni di “viaggiatori” dei cieli”

 

MIRACOLOUS GROUP

2° classificato 

 

 

Ente banditore

SAT - Società Aeroporto Toscano "Galileo Galilei" S.P.A.

Luogo

Pisa

Anno

2012

Gruppo di progettazione

Mario Buonamici_Architettura (capogruppo), Pagni+Tolaini_Architettura, Enrico Nieri Studio, UP_date Studio, TeknoStudio s.r.l., Ascanio Baldacci

Collaboratori

Mariapaola Caraviello, Alfredo Bandini, Simone Sergio, Francesco Pallavicini, Valentina Citi, Matteo Del Santo, Fabio Tribuzio

 

L’intervento, prevede la realizzazione di una facciata a cassero, di ampiezza di un metro lineare circa, formata da una lamiera traforata. La facciata traforata permette di sostenere una copertura a protezione dalla pioggia ed al riparo, lato Land Side. La copertura è completamente rivestita da pannelli fotovoltaici. La facciata assume o potrebbe assumere un aspetto tridimensionale maggiore sul lato Air Side creando un ombreggiamento maggiore essendo esposta a sud e non sormontata dalla copertura. Il cassero permette il passaggio di impianti e di “camini” bioclimatici di areazione. La struttura a cassero di facciata sostiene una terrazza-rampa che si sviluppa su tutto il fronte Land Side sino a giungere alla piazza a verde panoramica.

Il verde delle grandi campiture orizzontali a prato, si distribuisce dal piano terra Land Side sino alla piazza panoramica, diventando il tema predominante della struttura, corrispondente ad una piattaforma orizzontale pronta ad accogliere eventi e messaggi comunicativi. Il City Gate diventa il punto di arrivo del People Mover, accogliendo i visitatori con una vasca d’acqua a raso, come piazza all’aperto dove è ipotizzato lo spazio commerciale sviluppato su due livelli, diventando lo spazio di prima accoglienza privilegiato delle pre-partenze.

Si propone all’esterno la realizzazione di un’area raddoppiata di zona di attesa all’aperto di superficie potenziando l’attuale area a verde esterna.

© 2020  by  M A R I O B U O N A M I C I A R C H I T E T T U R A

P. IVA   0 1 5 2 0 4 9 0 5 0 7